Lo Spettacolo Teatrale “Le Stanze di Verdi”

Camera Verdi14-15 dicembre 2013  La storia del Grand Hotel et de Milan è fortemente legata da 150 anni alla città di Milano e a Giuseppe Verdi che scelse il “Milan” come sua dimora milanese prediletta. Quest’anno, in occasione del Bicentenario Verdiano, il Grand Hotel ha deciso di aprire gratuitamente i suoi spazi alla città per rendere omaggio al grande compositore attraverso una rassegna di eventi teatrali e musicali. Un sodalizio tra antico e presente dove lo spettatore potrà “immergersi” in un viaggio metaforico alla scoperta del grande Maestro e della sua musica. Fra i vari appuntamenti segnaliamo “Le stanze di Verdi”  – Spettacolo teatrale itinerante in atto unico. Traendo ispirazione dalle figure femminili più importanti delle opere verdiane, come Fenena e Abigaille, Violetta e Aida, la drammaturgia immagina, in una dimensione narrativa onirica e simbolica, un incontro tra il Maestro e le donne da lui create in un multiforme intreccio di amore e passione, sogno e realtà quotidiana, musica e arte. Lo spettacolo Le Stanze di Verdi è stato concepito come un percorso all’interno del Grand Hotel, senza alcuna struttura scenografica. La messa in spazio dinamica intende ricreare, nell’andamento itinerante dell’allestimento, il percorso parallelo tra la vita privata e quella artistica del Maestro, immaginando un viaggio metaforico, in una continua fusione tra realtà quotidiana e creazione musicale.

Francesco Puccio al Grand Hotel

Il progetto teatrale, scritto per il Grand Hotel et de Milan, si prefigge di creare una saldatura tra presente e passato, tra storia antica e modernità. L’atto teatrale dovrebbe porre gli spettatori nella condizione di produrre un’energia simile a quella che gli attori mettono in gioco nella rappresentazione per produrre quel fatto “magico” che si chiama comunicazione teatrale e costruire un unicum tra Luogo, Spettatori e Attori. Uno spettacolo produce il risultato auspicato quando, alla fine, ogni spettatore porta con sé un’emozione che ricorderà per molto tempo in quanto inspiegabile e irripetibile; è come, per citare una metafora di Paul Valéry, se ogni spettatore potesse avvicinarsi un po’ di più al senso segreto della propria vita. in quanto implica la persona umana nella sua totalità.

Regia e drammaturgia

Francesco Puccio

Aiuto regia

Camilla Stellato

In scena

Simona Fasano,

Francesco Puccio

Composizione ed esecuzione musiche

Fabio Mina

Direzione organizzativa

Eloisa D’Amico

Light Designer

Giuseppe Mestrangelo

Foto di scena

Ico Gasparri

Info e prenotazioni c/o STRAF hotel:

lunedì – venerdì dalle ore 10:30 alle 17:30

telefono 02.80508802 – 02.80508801

Testo e foto tratti dal Comunicato Stampa de “Le Stanze di Verdi”.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...