Le Corde dell’Anima a Cremona, quando la musica incontra la letteratura

cremona30 Maggio – 1 Giugno 2014 Le Corde dell’Anima, l’atteso Festival giunto alla quinta edizione,  è ormai un consolidato appuntamento di parole e note che si incontrano in diversi e suggestivi punti della città di Cremona con ospiti di eccezione del panorama musicale e letterario: Ornella Vanoni, Paola Turci, Ivano Fossati, Fausto Mesolella, Malika Ayane, per citare solo alcuni fra i molti cantanti e musicisti presenti, in dialogo con Mauro Corona, Liesl Jobson, Haim Baharier, Mario Fortunato, Alain Claude Sulzer, solo alcuni fra i tanti prestigiosi ospiti della scena letteraria nazionale e internazionale.

Tra i piccoli eventi di nicchia e i grandi spettacoli nella suggestiva cornice di piazza Duomo, anche quest’anno ilMalika Ayane Festival è destinato a confermare un successo che si rinnova di anno in anno con una grande affluenza e una partecipazione entusiasta del pubblico.

Sfogliando il programma, vario e intenso, capace di venire incontro ai gusti letterari e musicali di tutti, abbiamo selezionato alcuni appuntamenti in cui avvertiamo una sorta di affinità  per le tematiche affrontate dagli scrittori presenti: Mario Fortunato presenta la sua ultima pubblicazione Le voci di cover le voci di berlinoBerlino (Bompiani, marzo 2014); nato in Calabria, oggi vive fra Berlino e la Sabina. Ha diretto l’Istituto italiano di cultura a Londra, collabora con diverse testare europee ed è da molto tempo critico letterario per L’Espresso. Dal prologo del suo libro citiamo le seguenti parole: «Di una città di solito si lodano la luce, i bei tramonti, il glorioso. Per me Berlino appartiene al buio e alla notte, come quella prima volta. Di cieli, neanche a parlarne. Non è un caso che il nero sia il suo colore prediletto. Berlino, secondo me, appartiene all’inverno, stagione poco incline ai colori. Il freddo tradisce anzi la sua natura più profonda, che consiste nel fissare, cioè mettere a fuoco, ciò che altrimenti non sarebbe visto». Haim Baharier, studioso di ermeneutica biblica e del pensiero ebraico, con il suo libro La valigia quasi vuota (Garzanti, gennaio 2014) ripercorre la propria vita e quella di Monsieur Chouchani, clochard geniale apparso a Parigi negli annila valigia quasi vuota Cinquanta, proponendo «una biografia impossibile e un’autobiografia involontaria» in cui dà spazio ai luoghi, gli incontri e le esperienze vissute: «Come dal testo biblico ho sempre cercato di trarre vita, con lui compirò il tragitto inverso: dalla sua vita trarrò il testo». Alain Claude Sulzer, vincitore nel 2009 del Premio Hermann Hesse e del Prix Médicis étranger presenta il suo ultimo lavoro, ambientato a Berlino, Il Concerto (Sellerio 2013) che il giornale tedesco Sűddeutsche Zeitung ha descritto con le seguenti parole: «Simile a una fuga musicale, il romanzo svela le sue storie con una sorta di potere erotico. Un piccolo gioiello letterario». Nella terza di copertina del libro viene specificato: «Sulzer racconta con dettaglio e realismo, con ironia e suspense. Dipinge una Il concertocittà europea e i suoi cittadini, specchio di altre metropoli e di altre esistenze, e delinea da grande autore romanzesco un ritratto severo ed emozionante di quelle tracce a volte luminose, a volte flebili, che la vita di ognuno fa balenare e svanire dietro di sé». Liesl Jobson, autrice del volume Cento Strappi (Marcos y Marcos, Novembre 2013), viene così descritta sul sito della casa editrice italiana:  «Regina della flash fiction; così viene definita questa scrittrice di Cape Town che nasce musicista e poeta e quando si converte alla prosa lo fa con lo stesso senso del ritmo, dell’essenzialità, dell’equilibrio tra le parti.  Il cuore dei suoi libri è ilCento-strappi_mini Sudafrica, “i suoi abitanti disturbati, la loro incoscienza collettiva, la loro amnesia schizofrenica, così come la loro incredibile resistenza, gli inaspettati atti di coraggio che permettono a persone comuni di trasformare una Storia brutale e un presente spaventoso in vite degne di essere vissute”. Viziatevi, dice il suo editore sudafricano: i suoi racconti sono erotici, tesi e pieni di saggezza».

Questi sono solo alcuni dei tanti e interessanti appuntamenti de Le Corde dell’anima, per il programma completo della manifestazione vi suggeriamo di visitare il seguente link: http://www.lecordedellanima.tree4.it/index2.asp?id=81

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...