Un miracolo a Maiorca

Miracolo-a-Maiorca-copMiracolo a Maiorca (edito da Marcos y Marcos) è il titolo di un bel romanzo di Sebastià Alzamora, giovane e  celebre autore maiorchino che «unisce forza e visione generale dei narratori di oggi: i suoi sono romanzi intensi, che ritraggono la società e i suoi aspetti decadenti, i conflitti fra umili e potenti», così leggiamo nella terza di copertina. Protagonista del suo romanzo ambientato nella Maiorca degli anni venti, esattamente  nella località di Llucmajor dove l’autore è nato nel 1972,  è il giovane Pere de Son Gall, un contadino romantico e geniale alle prese con il suo amore contrastato per Maria Boscana e con  il suo sogno di realizzare un elicottero leggero dal nome Cometagiraviò.

Una commedia dalla lettura scorrevole e piacevole che si basa fra l’altro su una vicenda realmente accaduta a cui anche il Diario de Mallorca, il quotidiano dell’isola, nel marzo del 2010 ha dedicato una intera pagina con l’articolo Pere de Son Gall y la leyenda del plagio. Facendo una rapida2010PereSonGallPlagio ricerca su Wikipedia sotto la voce “elicottero” troviamo il nome di un altro spagnolo, Juan de la Cierva, un ingegnere che avrebbe inventato l’autogiro. Leggendo l’articolo pubblicato dal giornale maiorchino scopriamo invece che esistono alcune coincidenze che negli anni si sono convertite in sospetti e “rumori” sul presunto plagio di De la Cierva: si dice che brevettò l’autogiro nel 1920, proprio nel momento in cui Pere de Son Gall aveva informato il Governo della sua invenzione (tutti passaggi che sono raccontati anche nel romanzo di Alzamora). Molto particolare che in quegli anni, il padre di De la Cierva (Juan de la Cierva y Peñafiel) fosse proprio il Ministro della Guerra, a cui il giovane contadino di Llucmajor aveva trasmesso le informazioni sui suoi progressi. Di fatto De la Cierva aveva brevettato la sua invenzione prima che alzamoral’autogiro effettuasse il primo volo. Molti si chiedono perché tanta fretta, calcolando che dopo una ventina di modelli, il velivolo riuscì a volare la prima volta nel gennaio del 1923. Dunque un vero giallo intorno a questa vicenda che l’autore maiorchino ci racconta in una commedia romantica piena di gioia e di erotismo, una lettura perfetta per il vostro viaggio a Mallorca.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...