Storie Milanesi: arte, letteratura e design attraverso luoghi e personaggi

Attraversare Milano andando alla scoperta di case e atelier di quattordici personaggi che vi hanno abitato e lavorato,  creare itinerari alternativi con cui cogliere il fascino della città, utilizzare metodi innovativi per recuperare e ricordare quanto arte, letteratura, design siano da sempre caratteristiche di questi luoghi: con il progetto del sito web www.storiemilanesi.org è ora possibile realizzare il proprio tour alla scoperta di Milano attraverso le storie e le case di scrittori e artisti e seguendo anche le proprie inclinazioni e i propri interessi;

«La Fondazione Pini ha dato vita al progetto Storie Milanesi per offrire alla città un nuovo modo di raccontarsi» dichiara Samuele Cammilleri, Presidente della Fondazione Adolfo Pini. «Nell’intento di valorizzare l’opera di RenzoRenzo Bongiovanni Radice - appartamento corso garibaldi 2 milano Bongiovanni Radice, il percorso parte dalla sua casa atelier e coinvolge 13 luoghi in cui collezionisti, artisti, architetti e scrittori hanno vissuto e lavorato». Fra i personaggi ricordiamo anche Alessandro Manzoni, i collezionisti Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi, l’artista Alik Cavaliere, l’Architetto-Designer Achille Castiglioni, solo per citarne alcuni; Storie Milanesi è un progetto innovativo che, come sottolinea la curatrice Rosanna Pavoni «attraverso i luoghi dell’abitare accompagna il viaggiatore in un percorso urbano inedito per guardare alla città, ai suoi quartieri, ai suoi luoghi più simbolici attraverso lo sguardo sensibile di quei cittadini che hanno lasciato un patrimonio di cultura, di saperi, di bellezza».

casamanzoni_o_l«Mai come in questo periodo, in cui Milano sta vivendo un nuovo rinascimento di creatività e di fermento artistico e culturale e si appresta a presentarsi al mondo durante il semestre di Expo 2015,è importante valorizzare il suo patrimonio di storia e di saperi raccontando ai milanesi, ai nuovi cittadini e ai visitatori l’esperienza di chi ha contribuito a renderla il punto di riferimento per la cultura europea» ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno – «un progetto che unisce al valore della memoria il piacere della narrazione e la bellezza delle immagini realizzate ad hoc, che ‘raccontano’ di un passato importante e di un presente ricco di testimonianze».

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...