“Babette -Parigi 1871”, una mostra nella casa-museo di Karen Blixen

Fino al 30 Dicembre 2018 – «Babette era arrivata smunta e con gli occhi spauriti, come una bestia braccata, ma, circondata da tante cose nuove e da tanta gentilezza, aveva acquistato presto l’inconfondibile aspetto d’una domestica stimabile e fidata. Comparsa come una mendicante, si era rivelata una conquistatrice. Il suo volto sereno e il suo sguardo franco e profondo avevano qualità magnetiche: sotto i suoi occhi le cose si dirigevano, silenziosamente, verso il posto ch’era stato loro assegnato».
KB_babette_presse-uden-datoerCon  queste parole Karen Blixen ci descrive la protagonista del suo celebre racconto Il pranzo di Babette. Ma chi era Babette? Da dove arrivava e da quale realtà storica stava sfuggendo quando giunse in una delle casine gialle del paese norvegese di Berlevaag? Nella casa di Karen Blixen, in Danimarca, è in svolgimento la mostra Babette-Paris 1871 per rievocare la Parigi sanguinaria da cui Babette stava sfuggendo e che Wilhelm Dinesen, il padre di Karen Blixen, aveva visto personalmente. Fortemente impressionato dai fatti di Parigi, così come lo era stato Victor Hugo, Dinesen influenzò con i suoi racconti la figlia la quale rielaborò i suoi ricordi creando l’amata figura di Babette, rifugiata politica a seguito della sconfitta della Comune di Parigi del 1871.

 

Per maggiori informazioni: Karen Blixen Museum

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...