“Ma che cosa è per me la perdita della Russia?”

Alla morte di Dostoevskij, la moglie, disperata, e costretta ad ascoltare lunghi discorsi sul significato dell’arte del marito, sulle sue alte idee e sulla perdita subìta dalla Russia, annotò sul diario: «Ma che cosa è per me la perdita della Russia, quando ho perso l’uomo migliore del mondo, la mia gioia, il mio orgoglio, il mio sole, il mio Dio? Abbiate compassione di me, e non parlatemi della Russia in momenti simili».

Era il 28 gennaio del 1881 (9 febbraio), oggi 140 anni fa si spegneva il grande scrittore.

In quegli ultimi anni si era dedicato alla stesura del suo ultimo Capolavoro, I Fratelli Karamazov:  «Mai opera letteraria, di tale mole per di più, venne composta sotto il segno d’una tale, pura fretta […] Ciò non sarebbe stato possibile se insieme alla trama egli non avesse avuto, immane forza propulsiva, un’enorme pulsione e nostalgia e intima ragione-necessità che lo spingessero con gioia lungo il percorso che in quella trama, mese dopo mese, gli si apriva. […] E a commentare quella fretta e la sua irruenza di mille pagine c’è in più il dato biografico, che ce la mostra come una fretta oramai assoluta, definitiva: con in tasca la diagnosi medica, polmoni guasti, enfisema, Dostoevskij morì nel gennaio 1881»  (cit.da Igor Sibaldi, introduzione I Fratelli Karamazov, Mondadori)

Ai funerali, maestosi, parteciparono circa sessantamila persone, fra commossi ammiratori e fedeli lettori.

Se volete conoscere le iniziative per celebrare Dostoevskij suggeriamo di visitare la Pagina Facebook:

Музей истории российской литературы имени В.И. Даля | Facebook

I post sono in russo, ma Facebook propone la traduzione (non perfetta) dei testi con cui potete rimanere aggiornati su tutti gli eventi che si svolgeranno nel corso dell’anno per celebrare lo scrittore (di cui oggi ricordiamo la scomparsa ma di cui nel 2021  ricorre il bicentenario della nascita).

La copertina di questo nostro post è tratta dall’evento che si svolgerà domani sul canale YouTube del museo dal titolo “Dostoevskij dopo Dostoevskij”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...